Non potevo distogliere gli occhi.
Lho aperto ed il dildo ha cominciato a vibrare nel mio didietro.
Dopo essermi messo i jeans e la T-shirt, ambedue notevolmente stretti, sono uscito per cercare qualcuno con cui fare sesso.Con lavanzare del giorno le anche si allargavano mentre il busto perdeva i peli ed il culo diventava più robusto e sporgente.Lepisodio risale a circa sei anni fa, quando io e mia moglie Marina 39/32 anni ci eravamo trasferiti da poco nella nostra nuova casa (una villetta bifamiliare tanta bella gente, dei vicini sempre disponibili(lui Sergio 55 anni pensionato lei Mary 50 casalinga un bel gruppo.Erano quasi della taglia di palle da bowling.Carponi come ero pendevano oltre i gomiti, rimanendo straordinariamente rotonde e solide.Il sudore mi sbava il trucco, mi metto a culo per aria, non ti dico a cosa pensavo, lo immagini, mi faccio di brutto.Catturai l'uomo, dopo aver trascorso 45 anni quel bastone di carne fra le tette e lo feci languidamente scendere su e giù.Col mio corpo nuovo ero incapace di resistere.Ho spinto le dita per riempirmi più profondamente finché non sono venuto.Domani seguiranno altre istruzioni ma, per ora, divertiti con questo secondo dono.Mi rendevo conto che quando mi masturbavo le mie tette crescevano, come può accadere?



Ho sentito il bisogno di succhiare qualche cosa e ho portato la mano libera alla bocca così da poter succhiare le dita.
Era già lubrificato e comunque ero così bagnato che lumore della mia micia era sceso fino a metà delle cosce.
Ho sentito un piacere superiore a quanto non avessi mai sentito prima.
Era stato sin troppo facile.Dopo alcuni minuti sono stato invitato a seguirli a casa loro per partecipare alla loro festa.Mi sono fottuto nella micia e nel culo finché non mi sono addormentato.Il mio braccio non sembrava essere grosso e forte quanto lo era la mattina.Volevo che eiaculasse il più rapidamente possibile.Credo che nella maggior parte dei casi siano le coincidenze, le circostanze, le casualità a fare la differenza, a poter far fare quel salto che esiste tra i mille immaginari, desideri e istinti che sono nelle gambe, nel cuore, nel cervello, nei muscoli di qualsiasi.Lavevo così duro che se mi fossi toccato sarei venuto.In ginocchio, ha detto.Ora riusciva a tendersi a sufficienza per accettare abbastanza facilmente il vibratore.Sentivo che mi entravano là; Sentivo la mia fica tendersi per accoglierli.


[L_RANDNUM-10-999]