Nel sud del Paese la differenza tra estate e inverno è più marcata, ma nel resto del Brasile le oscillazioni sono minime: a San Paolo linverno dura poche settimane e difficilmente la temperatura scende sotto i 10 gradi.
Nel resto del Brasile dimenticatevi gran parte delle leccornie italiane.
Norme confuse, personale incompetente e uffici disorganizzati.
Dovrete rivoluzionare le vostre abitudini alimentari.
La violenza in Brasile è un aspetto sociale allarmante, soprattutto per chi vive nelle grandi città.Ogni Paese daltronde presenta aspetti positivi e negativi.Se però, per dire, vi piace sciare, andare a fare passeggiate in montagna oppure mangiare la cassoeula con la polenta avete sbagliato posto.È inutile e fuorviante descrivere il Brasile come il paradiso in terra o come un inferno invivibile.Storia, se vi piacciono la storia dellarte e le città storiche e se non potete fare a meno di passeggiare e vivere in luoghi millenari come sono le città italiane o europee, il Brasile non è il Paese che fa per voi.Chi se lo può permettere dunque manda i figli nelle scuole private pagando rette salatissime (intorno ai.000 al mese) e stipula un plano de saúde, un assicurazione sanitaria privata che dà diritto ad usufruire dei migliori ospedali (i prezzi variano molto,.Purtroppo nemmeno le aziende private sfuggono alla disorganizzazione e allinettitudine: litigare con banche, compagnie telefoniche, compagnie aeree, solo per fare degli esempi, sono situazioni allordine del giorno.



Mentre quando si è fermi al semaforo, è meglio alzare i finestrini per evitare mature donne single in honduras le rapine.
La cucina brasiliana, principalmente a base di carne, riso e fagioli, propone anche degli ottimi piatti, soprattutto nello Stato del Minas Gerais.
E poi cè da tener presente che le stagioni in Brasile praticamente non esistono.
Molti aeroporti sono in fase di ristrutturazione e ampliamento, ma arrivando in Brasile vi accorgerete subito che sono al collasso.Semplicemente perché la grandissima parte delle opportunità di lavoro e daffari si concentra nei grandi centri urbani, soprattutto del sudest, tra San Paolo, Brasilia, Belo Horizonte e Rio de Janeiro.Infrastrutture, scuole, ospedali, autostrade, mezzi pubblici, aeroporti, porti.Violenza È sicuramente l aspetto più sconvolgente per chi è abituato a vivere in Italia o nei Paesi cosiddetti del Primo mondo.Senza dimenticare le sparatorie nelle quali molto spesso rimangono uccisi degli innocenti la cui unica colpa è semplicemente quella di trovarsi nel posto sbagliato al momento sbagliato.Ma anche nelle località di mare del nordest del Brasile.Corruzione e mala politica sono due tratti distintivi di questo Paese che non ha nulla da invidiare allItalia.

Allora leggi anche il post con i dieci buoni motivi per trasferirsi a vivere in Brasile.


[L_RANDNUM-10-999]