donne incontri sesso

È morta così Ester, aggredita e colpita nel parcheggio dell'ospedale Sant'Omero dove era come trovare donne su internet responsabile del reparto di oncologia: una missione la sua, più che un lavoro, secondo le testimonianze di pazienti e amici.
E così per De Luca, il suo stalker, era arrivato un semplice ammonimento, il ritiro del porto d'armi e il sequestro di una telecamera: nient'altro.
Ester Pasqualoni femminicidio uccisa a coltellate dal suo stalker - Sant'Omero - TE, età: 46, morta:, accoltellata al collo e al torace.Ester aveva presentato diverse denunce nei confronti del suo persecutore, una delle quali era stata archiviata per un vizio di forma per aver raccontato da cittadina la sua vicenda ma omettendo la parola «denuncia» sul documento.Entra dal garage, ha le chiavi che diversi inquilini gli hanno affidato.Lei denuncia tutto ai carabinieri ma non riesce a fermare il suo stalker.Attende Ester all'uscita dell'ospedale: di solito lei si faceva scortare da qualcuno, quel giorno invece arriva da sola.



L'assassino la aggredisce alle spalle, la colpisce per quattro volte alla gola e per altre quattro al torace: la lascia a terra in un lago di sangue.
Non accetta di rinunciare a lei: alterna messaggi gentili a minacce.
Fino a quando Ester, separata dal marito e madre di due ragazzi di 15 e 17 anni, non aveva annunciato il nuovo fidanzamento.
La violenza delle coltellate che le erano state inferte era tale che non l'ho riconosciuta l'omicida fugge a bordo della sua utilitaria, raggiunge un condominio a Martinsicuro dove lavora come factotum.
Fino a quando lui non le tende l'agguato mortale.Eppure nelle sue denunce Ester aveva raccontato tutto: di come nel 2003 De Luca si fosse presentato in oncologia fingendosi prima un malato, poi diventando un volontario che aiutava in reparto, fino a conquistarne l'amicizia, tanto che lei lo aveva persino presentato in famiglia.Mentre un collega e amico di Ester, Piergiorgio Casaccia, prova, inutilmente, a prestarle soccorso Ho visto quel corpo a terra, in una pozza di sangue, l'ho preso tra le braccia, stava esalando gli ultimi respiri, ma non ho riconosciuto Ester.L'ospedale era anche il luogo dove aveva conosciuto il suo assassino, Enrico De Luca, 65enne ex elettricista con la passione per le investigazioni private che da tempo la perseguitava e che l'ha colpita mentre cercava di salire sulla sua auto, colpendola con un'arma da taglio.Da quel momento diventa per Ester un'ombra che per anni la segue, la accusa di averlo tradito, si apposta sotto casa sua, le invia sms e e-mail assillanti.



In uno si ripulisce e cambia, in un secondo si toglie invece la vita nascondendosi sotto un letto dopo essersi stretto al collo delle fascette stringicavo da elettricista.
Il sindaco, sempre stando al suo racconto, durante uno di questi incontri, in Comune, nel riserbo del suo studio, lontano da occhi indiscreti, l avrebbe avvicinata e l avrebbe molestata.
Chi ha paura della donna alfa?

[L_RANDNUM-10-999]