Una Chiesa in missione Tenendo conto del generoso lavoro pastorale che già svolgete, permettetemi di presentarvi ora alcune ansie che porto nel mio cuore di Pastore, desideroso di esortarvi a essere sempre di più una Chiesa in missione.
Dopo aver ordinato la mia cherveza e aver capito dessere allinterno di un quadro ancora da dipingere ma già in mostra, entrano un uomo e una donna di qualche passo più in là della famosa mezza età, pelle olivastra, volti densi, incisi di questioni, parole.
I sacerdoti hanno necessità, urgente e vitale, della vicinanza fisica e affettiva del loro Vescovo.
Luisa Corna: Amo un carabiniere di 15 anni più giovane, e allora?
Per favore, non considerateli come risorse utili per le opere apostoliche; piuttosto, sappiate riconoscere in essi il grido dellamore consacrato della Sposa: «Vieni, Signore Gesù» ( Ap 22,20).Proprio lì avete lautonomia e il potere di inquietare, lì avete la possibilità di sostenere una inversione di rotta.Gen 18,1-10 è stato così quando si presentò a Mosè affascinandolo, quando non aveva più altro orizzonte che quello di pascolare le pecore di suo suocero (cfr.Vorrei che quanto vi dico venga recepito in continuità con quello che essi hanno insegnato.Ma è un inganno.Viviamo nellera dellinformatica e non ci è difficile raggiungere i nostri sacerdoti in tempo reale con qualche programma di messaggi.Multimedia, la pace sia con voi, così il Risorto salutò il suo piccolo gregge dopo aver vinto la morte; e così consentitemi di salutarvi in questo modo allinizio del mio viaggio.LAmazzonia è per tutti noi una prova decisiva per verificare se la nostra società, quasi sempre ridotta al materialismo e al pragmatismo, è in grado di custodire ciò che ha ricevuto gratuitamente, non per saccheggiarlo, ma per renderlo fecondo.Voi non siete tecnici né politici, siete Pastori.



Penso a tanti giovani minacciati dal vuoto dellanima e presi dalla droga come via di uscita, o dallo stile di vita facile o dalla tentazione sovversiva.
Siate solleciti nel compiere il primo passo luno verso laltro.
Conduceteli continuamente a quella Cesarea di Filippo dove, dalle origini del Giordano di ciascuno, possano sentire nuovamente la domanda di Gesù: Chi sono io per te?
La Colombia ha bisogno del vostro sguardo, lo sguardo proprio, tipico di Vescovi, per sostenerla nel coraggio del primo passo verso la pace definitiva, la riconciliazione, verso il ripudio della violenza come metodo, il superamento delle disuguaglianze che sono la radice di tante sofferenze,.
New Stratos, il sogno proibito per pochi eletti.«Fare il primo passo» è il motto della mia visita e anche per voi questo è il mio primo messaggio.Per questo, come pellegrino, mi rivolgo alla vostra Chiesa.Il locale è abbastanza ampio, le sedie rosse, i poster, le pubblicità, gli stendardi al soffitto, un orologio incorniciato in un ottagono di legno, e poi ancora il legno alle pareti, a incartare ogni cosa, avventori compresi, a renderci di sapore antico.In certi luoghi è come se tutto, desideri compresi, fosse nel retro.Gli italiani delusi dalle urne su annuncio donna cercano compagnia Twitter lanciano #italyisoverparty.Le altre le lascio scovare a voi, a tutti coloro che vorranno.Proviene dalla libertà di un amore che tutto precede.Ron: "Vi racconto Lucio, il mio amico e grande artista".Essi sono in prima linea, continuamente circondati dalla gente che, abbattuta, cerca in loro il volto del Pastore.




[L_RANDNUM-10-999]