Tuttavia, gli anni che seguirono immediatamente dopo al sollevamento dei pimas del 1695, furono turbolenti per Padre Kino.
Nel cammino lungo il fiume Santa Cruz, gli arrivarono notizie di possibili disturbi nel paese dei sobas.
Il deserto si presenta ad ogni generazione ostile e senza storia.
Kino non era certamente un soggetto docile, con mancanza di idee ed il contatto sessuale tarragona iniziativa come sarebbe dovuto essere d'accordo alle menti idealiste e senza pratica di alcuni dei suoi compagni.
Padre Kino pensò per un attimo che sarebbe tornato in Bassa California, quando il viceré, Conte de Paredes, ordinò all'ammiraglio Atondo di mantenere le nuove conversioni.Fu nel 1678 quando Kino marciò in direzione dei versanti di Segno per accomiatarsi dai ricordi infantili, dagli amici e dai familiari.Rispettava questa terra e lottava insieme ed essa.Per dozzine di decadi i fedeli di Sonora, Arizona ed incluso di Chihuahua hanno percorso centinaia di chilometri, molti di essi a piedi con lo scopo di partecipare alla festa di San Francesco.Ma uno dei due era stato destinato alle Filippine bakeca incontri varcaturo e l'altro in Messico.Miglia dopo miglia, il vi so adusto ed allungato di Salvatierra si andava allargando.Ognuno dei quat tra ingressi che fece separatamente sommavano all'incirca 300 chilometri.Questa volta la sua destinazione era Città del Messico.



Padre Kino ormai non era più ai limiti della scoperta.
Bisognava ricostruire le missioni, riacquistare la fiducia dei nativi ed abolire le fazioni.
Così nella primavera del 1690, Padre Juan María Salvatierra, futuro gigante della Bassa California, partì dal suo luogo di missione di Chínipas fino a Sonora, investito della carica di Visitatore Generale.
Presto scoppiarono i diverbi con accuse, i volti arrossirono dello spavento e dalla vergogna.
Eusebio Kino Padre dell'Alta Pimería Biografia di Eusebio Francisco Kino Civilizzatore di Sonora, Esploratore di Arizona Missionario nell'Alta Pimería ed una Guida alle sue Missioni e Monumenti.P.Padre Kino entrava a Santa Magdalena nel marzo del 1711.La terra risorgeva con i raccolti e gli abitanti dei villaggi ricevevano quelli dalle "tonache nere" erigendo croci ed innalzando archi decorati con fiori.Molti di quelli che erano stati istruiti con anteriorità, furono battezzati.Per disgrazia l'attacco a Caborca fu così rapido, che non fu possibile avvisare nè andare in aiuto dei suoi abitanti.


[L_RANDNUM-10-999]