Wilhelm Reich, La rivoluzione sessuale, 1936 La repressione sessuale è alla base della psicologia di massa di una «certa» civiltà e precisamente di quella «patriarcale e autoritaria in tutte le sue forme.
Occorre solo andare oltre, innalzarsi, salire lungo il tronco, verso i rami, verso i fiori e i frutti; e i fiori e i frutti dell'amore sono il sacrificio.
Paul Goodman, Diseducazione obbligatoria, 1964 Vigono ancora due pesi e due misure, cosicché l'enfasi è tutta concentrata sugli appetiti sessuali del maschio: va benissimo che collezioni quanti più scalpi può prima di ritirarsi a vita privata e «mettere giudizio».Nulla di più ripugnante di ciò che lo stupido chiama «attività sessuale armonica ed equilibrata».Xavier Tilliette, La castità di Gesù, in AA.Psicoadvisor, aggiungermi su, facebook, vuoi commentare e condividere con noi le tue esperienze?L'eros è una forza rivoluzionaria anche se limitata a due persone.1) Un uomo come me non può vivere senza una mania, una passione divorante o, per dirla con Schiller, senza un tiranno.Errata invece è la formula secondo la quale la repressione sessuale sarebbe cerco signora per la pulizia malaga alla base della civiltà in generale.La sessualità è un rischio dove l'individuo gioca la sua identità e la società il suo ordine.C'è qualcosa di profondo e terribile nelle potenzialità della sessualità che costringe ogni società a tenerla separata da altre sfere.



Il sesto comandamento, 1997 Per tutta la vita gli uomini lottano con se stessi nel tentativo di frenare, contenere, sfuggire alla loro prorompente sessualità che li corrode come un tarlo, li distoglie dal lavoro, dallo studio, dal dovere, dalle amicizie, dal matrimonio.
4) La distinzione più evidente tra la vita erotica dellantichità e la nostra risiede certamente nel fatto che gli antichi mettevano laccento sullistinto, mentre noi lo mettiamo sul suo oggetto.
Umberto Galimberti, Le cose dell'amore, 2004 Il mio punto di vista, per quel che vale, è che la sessualità è bella, non può mai essere in eccesso, è autolimitante se è soddisfacente, e la soddisfazione diminuisce la tensione e sgombra la mente per l'attenzione.
Karl Kraus, Detti e contraddetti, 1909 Una certa psicoanalisi è il mestiere di lascivi razionalisti che riconducono a cause sessuali tutto quel che esiste al mondo, salvo il loro mestiere.Dacia Maraini, La bionda, la bruna e l'asino, 1987 Questa società cambia tutto ciò che tocca in una fonte potenziale di progresso e di sfruttamento, di fatica miserabile e di soddisfazione, di libertà e d'oppressione.La povera morale si deve rassegnare a trampellar la sua vita in grazia duna sessualità clandestina, che si soddisfa con insensatezze, amando vuoi iddio, vuoi lumanità.Da quando la vita è vita, si è avuto ragione, bisogna ben dirlo, a darle tanta importanza.E di rivoluzioni nella vita se ne fanno poche.È un falso infinito.Oggi la libertà sessuale della maggioranza è in realtà una convenzione, un obbligo, un dovere sociale, unansia sociale, una caratteristica irrinunciabile della qualità di vita del consumatore.Friedrich Nietzsche, Al di là del bene e del male, 1886.Francesco Alberoni, Sesso e amore, 2005, la sessualità.Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato sugli argomenti che salvaguardano la tua crescita emotiva, puoi seguirmi sulla mia pagina di facebook.


[L_RANDNUM-10-999]