Certo è live chat donne single che tra i soci principali (oltre allo stesso Colaninno c'è Air France, Intesa Sanpaolo, Riva e Benetton) c'è grande attesa per il piano industriale che sarà presentato dal neo ad Gabriele Del Torchio.
Il motivo è un'indisponibilità, per la data prevista di domani, del presidente Roberto Colaninno.
E cioè solo una incontri donne di colore buona sussidiaria, pronta a rispettare le logiche e i voleri della casa-madre).
Un piano di rilancio, con investimenti sul lungo raggio e una riorganizzazione del breve-medio, teso a cercare di aumentare i ricavi della compagnia.
Quindi, oggi, bisognerebbe puntare a un'alleanza con una compagnia russa o cinese».Oppure di far viaggiare i passeggeri direttamente con Air France.È evidente che il primo socio di Alitalia non può non influenzare scelte e decisioni operative, specie là dove la compagnia italiana potrebbe diventare concorrente.Recapiti e contatti, questo sito è realizzato da, task srl ed è sviluppato secondo i principali canoni dell'accessibilità.Che ci siano stati e ci siano tutt'ora colloqui con Aeroflot e con Etihad ormai non è certo un mistero.È stata rimandata al 3 luglio la presentazione del piano industriale triennale di Alitalia.Ieri anche il ministro delle Infrastrutture e Trasporti, Maurizio Lupi, si è espresso in favore di una nuova alleanza.



Il parco è dedicato a Simone Asprea, che lo pensò e progettò con competenza e passione poco prima di lasciarci, nel 2010.
E, quindi, quando si deve decidere se lanciare un nuovo volo di lungo raggio da Milano o da Roma il pensiero costante del partner d'Oltralpe è quello di farlo passare da Parigi.
Quello con Air France, del resto, è un rapporto difficile.
I costi sono già stati tagliati all'osso, non c'è più nulla da raschiare e quindi è necessario puntare su maggiori vendite.
Operazione non semplice in tempi come questi.Così in casa Alitalia, anche in presenza di un piano di rilancio tanto atteso come questo, il rischio è dover fare i conti con le briciole del mercato.«Mi auguro che nel nuovo piano, Alitalia valuti se sia ancora opportuna la partnership con Air France - ha detto Lupi -; se prima l'alleanza con i francesi scarica appuntamento al buio a cella aveva un senso perché ci proiettava in determinati mercati, come quello europeo e americano, che erano predominanti.Inoltre, crescono anche i malumori degli azionisti nei confronti di Air France, e la ricerca di soci alternativi è una delle missioni di cui è incaricato Del Torchio.Se la holding transalpina resta il candidato naturale ad acquisire la compagnia italiana (ma a che prezzo e a che condizioni bisognerà vedere il rischio è che Alitalia diventi la Carpatair di Air France.


[L_RANDNUM-10-999]